Che tipo di vulcani non si scoppiano più?

Attualmente la Terra ha circa 500 vulcani attivi.

Un'eruzione vulcanica è una delle manifestazioni più spettacolari e distruttive dell'energia che si nasconde all'interno della Terra. Pochi fenomeni naturali possono essere paragonati ai vulcani nel loro potenziale di perdita di vite umane, danni materiali catastrofici e devastanti effetti climatici. Molti dei vulcani del mondo, tuttavia, rappresentano un pericolo minimo perché non rischiano di eruttare di nuovo nel prossimo futuro.

Nessun magma, nessuna eruzione

Le eruzioni vulcaniche sono un metodo geologico di rilascio del calore e della pressione che si accumula nel magma, che è una roccia sotterranea che è stata liquefatta da temperature estremamente elevate e mescolata con gas come il vapore acqueo e l'anidride carbonica. Un vulcano è essenzialmente uno sfiato che consente al magma pressurizzato di uscire da una camera al di sotto della superficie della Terra. Un vulcano spento è permanentemente escluso dal suo approvvigionamento di magma perché il vulcano si è gradualmente allontanato o perché il magma inizia a salire attraverso un percorso diverso.

Estinto ma non andato

Se gli scienziati credono che un vulcano non sia scoppiato nella storia e non rischia di esplodere in futuro, quel vulcano è classificato come estinto. La classificazione del vulcano, tuttavia, è in qualche modo soggettiva e teorica. I registri storici delle eruzioni sono incompleti e gli scienziati hanno una capacità limitata di valutare il potenziale a lungo termine dell'attività vulcanica in un particolare sito. Inoltre, i criteri per identificare un vulcano in via di estinzione non sono universalmente accettati. Un vulcano potrebbe essere classificato come estinto, indipendentemente dalla sua attività storica, se al momento non mostra segni di eruzione ed è considerato impossibile scoppiare in futuro.

Giganti addormentati

Non tutti i vulcani inattivi sono estinti. Se gli scienziati non sono in grado di rilevare segni di attività vulcanica ma non trovano prove che indicano che le eruzioni sono impossibili, quel vulcano è classificato come dormiente o "dormiente". Una definizione più precisa afferma che un vulcano dormiente è in grado di scoppiare ma non è scoppiato negli ultimi diecimila anni. Le prove geologiche per le eruzioni preistoriche sono difficili da interpretare, quindi un criterio alternativo per la dormienza è che il vulcano non sia esploso nella storia registrata. Questa definizione è anche imperfetta, tuttavia, poiché la lunghezza della cronologia registrata varia significativamente da una parte all'altra del mondo.

Dormienza contro estinzione

La distinzione tra vulcani dormienti e vulcani estinti non è sempre chiara e gli scienziati spesso hanno difficoltà a scegliere la classificazione appropriata. Diversi tipi di vulcani hanno caratteristiche diverse legate al numero e alla frequenza delle eruzioni. Di conseguenza, anche se due vulcani hanno storie simili di eruzione, uno potrebbe essere dormiente e l'altro estinto. Ad esempio, alcuni tipi di vulcani sperimentano solo una eruzione, e questi potrebbero essere classificati come estinti anche se sono scoppiati nella storia recente. Altri tipi eruttano a intervalli di centinaia di migliaia di anni e non possono essere considerati estinti anche se l'ultima eruzione è avvenuta ben oltre diecimila anni fa.

Condividi Con I Tuoi Amici