Quali sono i monsoni invernali?

Il monsone invernale porta forti venti a Hong Kong.

I sistemi monsonici del mondo oscillano ogni anno tra le loro configurazioni estive e invernali. Di solito, i monsoni invernali inaugurano condizioni fresche e fredde, sostituendo la pioggia e il calore delle loro controparti estive. I monsoni colpiscono l'Asia meridionale, sud-orientale e orientale, l'Australia settentrionale, l'Africa centro-occidentale e alcune regioni più calde del Nord e del Sud America.

La meteorologia dei monsoni

I monsoni sono principalmente venti stagionali nelle regioni più calde del mondo causate da grandi differenze di temperatura tra le masse terrestri e gli oceani adiacenti. In inverno, la circolazione è dalla terra fresca al mare più caldo, mentre in estate è vero il contrario. Il modello del flusso d'aria dei monsoni invernali, su scala continentale, porta a condizioni di asciutto e freddo sulla terra. A causa delle stranezze della geografia locale, tuttavia, alcune regioni potrebbero sperimentare la pioggia durante il monsone invernale.

Asia e Australia settentrionale

Il principale motore del monsone invernale in Asia è la zona ad alta pressione che si sviluppa sulla Mongolia e la Cina nordoccidentale tra circa novembre e marzo e spinge verso nord-est i venti freddi e secchi su gran parte del continente. Ma le piogge invernali si verificano in alcune regioni, come lungo la costa orientale dell'India meridionale, nello Sri Lanka, in Indonesia e in Malesia, perché si trovano sottovento sia dal Golfo del Bengala che dal Mar Cinese Meridionale. Nell'inverno australiano (da maggio a settembre), i venti orientali asciutti predominano sull'Australia settentrionale.

Tempo severo in Asia orientale

I venti monsonici invernali di nord-est provocano picchi di forti venti e temperature anormalmente basse nell'Asia orientale. Le statistiche compilate dall'Osservatorio di Hong Kong indicano episodi di velocità del vento eccezionalmente elevate a dicembre e gennaio. Inoltre, quando la fredda aria continentale interagisce con l'aria calda e umida sopra il Mar Cinese orientale, crea un'estrema instabilità atmosferica che genera i cicloni - come gli uragani sono noti in quella parte del mondo - in un processo simile alla formazione di uragani in l'Atlantico dall'interazione della fredda aria continentale con la Corrente del Golfo.

Le Americhe

I monsoni - sia estivi che invernali - sono i più importanti in Asia a causa delle enormi differenze di temperatura tra terra e mare, le dimensioni del continente e la sua geografia. Ma i monsoni si verificano anche in altre parti del mondo. In Nord America, il Messico occidentale e alcune parti dell'Arizona e alcuni stati vicini ricevono piogge monsoniche estive. Le condizioni monsoniche invernali - aria secca e fresca continentale - si attesta tra settembre e ottobre quando la pioggia dei monsoni si sposta a sud nei profondi tropici. I forti temporali, tuttavia, si verificano spesso durante l'inverno sopra l'Arizona e la Sonora settentrionale quando l'aria fredda che avanza da nord interagisce con l'umidità persistente del monsone estivo. In Sud America, il monsone invernale porta il clima secco: nel centro-ovest del Brasile, le piogge in inverno sono circa un decimo di quelle in estate.

Condividi Con I Tuoi Amici