In che modo la deforestazione influisce sull'aria?

In che modo la deforestazione influisce sull'aria?

Ogni anno si perdono da 46 a 58 milioni di miglia quadrate di foresta a causa della deforestazione - la rimozione di alberi dalla terra da parte di eventi naturali e artificiali. La deforestazione è causata dallo sdoganamento per lo sviluppo urbano e l'agricoltura, la raccolta degli alberi per i prodotti in legno e gli incendi boschivi. La perdita di alberi ha un effetto negativo sull'aria.

Alberi

Alberi e piante, in generale, producono energia per la crescita usando un processo noto come fotosintesi. Usando luce, acqua e anidride carbonica, una pianta produce energia sotto forma di zucchero e rilascia ossigeno nell'aria. Le foreste coprono circa il 30% della terra e sostengono circa l'80% degli organismi terrestri del mondo. Si stima che un ettaro di alberi nelle foreste urbane possa produrre abbastanza ossigeno per otto persone e rimuovere 188 libbre di anidride carbonica dall'aria.

Ossigeno

L'ossigeno comprende solo circa il 21 percento della componente chimica dell'aria. Tuttavia, è estremamente importante per la vita sulla terra. Gli organismi viventi, dagli animali a cellula singola agli esseri umani, usano l'ossigeno per produrre l'energia necessaria a sostenerli. Poiché gli alberi sono piante più grandi, la loro produzione di ossigeno è significativa. Si stima che il 40% dell'ossigeno terrestre sia prodotto dalle foreste pluviali tropicali, sebbene coprano solo circa il 6% della terra. Le foreste pluviali in Amazzonia sono diminuite del 17% negli ultimi 50 anni a causa della deforestazione.

Diossido di carbonio

Il biossido di carbonio è uno dei gas serra che aiutano a trattenere il calore nell'atmosfera. Gli alberi rimuovono parte di questo anidride carbonica dall'aria attraverso la fotosintesi e immagazzinano quel carbonio nei loro tessuti e nel terreno. Questo processo è noto come sequestro del carbonio. Da quando è iniziata la rivoluzione industriale a metà del 1700, sono stati rilasciati più gas a effetto serra che non rimossi dall'aria. Nel 2011, le foreste degli Stati Uniti hanno rimosso solo circa il 14% del biossido di carbonio emesso nell'aria. La deforestazione riduce la componente di rimozione di questo ciclo, aumentando ulteriormente il biossido di carbonio nell'aria. Ciò si traduce in un aumento della temperatura, un effetto noto come riscaldamento globale.

Raffreddamento

La deforestazione non solo contribuisce al riscaldamento globale aumentando la quantità di anidride carbonica nell'aria ma anche aumentando direttamente la temperatura che irradia dalla terra. Il baldacchino della foresta oscura la terra, assorbe i raggi del sole per la fotosintesi e riflette circa il 12-15%, raffreddando la terra sottostante. Ciò mantiene l'umidità nel terreno che trasporta i nutrienti attraverso le radici nella pianta. Le piante rilasciano quindi vapore acqueo nell'aria attraverso le foglie in un processo noto come traspirazione. Una singola foglia può rilasciare più acqua nell'aria rispetto al suo stesso peso. Il vapore acqueo nell'aria si accumula e cade sotto forma di pioggia, raffreddando la terra e riportando sostanze nutritive alle piante. Senza foreste, la terra si irradierà e rifletterà il calore nell'aria, aggiungendo al riscaldamento globale. Si stima che gli alberi nelle foreste pluviali tropicali abbassino la temperatura di 3,6 a 6,3 gradi Fahrenheit. Nel secolo scorso, la temperatura media in tutto il mondo è aumentata di 1,4 gradi Fahrenheit.

Condividi Con I Tuoi Amici