L'ecosistema Guyana

Le anaconde verdi, il più grande serpente del mondo, popolano le foreste pluviali della Guyana.

La Guyana si trova sulla costa nord-orientale del Sud America, confina con il Brasile a sud, il Venezuela a ovest e il Suriname a est. Ex colonia britannica, la Guyana ha ottenuto l'indipendenza nel 1966. La stretta fascia costiera che si affaccia sull'Oceano Atlantico detiene il 90% della popolazione del paese, con l'80% degli altipiani e delle montagne interni occupati da foreste pluviali tropicali per lo più incontaminate. Altri ecosistemi includono paludi e zone umide, savana e diversi tipi di foreste, con il risultato di un alto livello di biodiversità e di animali e piante endemiche uniche.

Foresta tropicale

Più di 6.500 specie conosciute di piante abitano la foresta pluviale tropicale, metà delle quali endemiche o vive solo in Guyana. Nel centro del paese si trova il Centro Internazionale dell'Iwokrama per la conservazione e lo sviluppo della foresta pluviale, che contiene circa 1.400 miglia quadrate di foresta pluviale incontaminata destinata alla ricerca. È gestito in base ad un accordo con una società di private equity britannica che ha acquistato i diritti sui suoi servizi ambientali. La foresta pluviale contiene almeno 650 specie di uccelli. Mammiferi come giaguari, bradipi, armadilli giganti e scimmie cappuccine abitano le foreste. Le piante includono orchidee, bromelie, alberi in fiore tropicale e fiori nazionali della Guyana, la ninfea amazzonica.

Le zone umide

Le basse zone costiere di circa 5.000 miglia quadrate contengono foreste di mangrovie, paludi e gran parte delle terre coltivate. Le foreste di mangrovie sono state degradate a causa del disboscamento e dell'erosione, ma il governo sta montando un progetto di restauro di concerto con l'Unione europea. Le foreste di mangrovie ospitano lamantini, ibis scarlatto, caimano dagli occhiali, gamberi, granchi e pesci. Le spiagge sabbiose sono siti di nidificazione per le tartarughe marine. Le paludi si trovano in una linea tra la pianura costiera e le colline interne di sabbia bianca.

savannahs

Le savane interne si trovano nel nord-est lungo il fiume Berbice e la savana Rupununi a sud. Il Rupununi riceve circa 70 centimetri di pioggia all'anno, principalmente tra maggio e agosto, quando la maggior parte delle inondazioni del terreno. L'erba cresce durante la stagione secca. Il Rupununi è ricco di piante e animali, con circa 500 specie di uccelli, 120 tipi di rettili e anfibi, 105 specie di mammiferi e 1.500 specie di piante. La stagione delle piogge ha intensificato l'attività per uccelli, serpenti, rane e farfalle. Fioriscono anche molte orchidee. Durante la stagione secca, caimano, capibara e lontre sono prominenti.

Altre foreste

Oltre all'ecosistema della foresta pluviale tropicale, la Guyana contiene foreste sempreverdi e foreste montane, chiamate anche foreste pluviali. Le foreste sempreverdi e asciutte crescono nella cintura di sabbia bianca lisciviata che si trova dalla scarpata di Pakaraima e attraverso la Guyana centrale. Più di 300 specie di uccelli vivono qui, tra cui tanagers, gufi, potoos notturni e fringuelli. Le foreste montane comprendono foreste sub-montane che crescono tra i 1.640 ei 5.000 piedi, così come le foreste montane sopra i 1.500 metri. Alcuni animali distintivi delle foreste pluviali includono il gallo-of-the-rock di colore arancio brillante, l'aquila arpia e l'olingo, un parente di procione.

Condividi Con I Tuoi Amici