Rain Raise o Abbassa il conteggio del polline?

Le persone allergiche al polline possono trovare sollievo in determinate condizioni meteorologiche.

I malati di allergia conoscono i sintomi fin troppo bene - prurito agli occhi, naso che cola, gola irritata - provocata dal polline nell'aria. Il National Institutes of Environmental Health Sciences afferma che l'ambrosia, il riccio, gli agnelli, l'euva, la piantaggine, l'acetosella e la salvia sono tutti produttori pesanti di polline. La pioggia può portare un po 'di sollievo, ma può essere un'arma a doppio taglio.

Pollen conta

Il polline è essenziale per la propagazione delle piante. Sebbene gli impollinatori trasportino il materiale da una pianta all'altra, i venti soffiano il polline nell'aria durante i periodi di fioritura delle piante. La primavera ha tipicamente alti conteggi pollinici come risultato del numero di piante che rilasciano polline durante questa stagione. Un conteggio del polline è una misura della quantità di polline nell'aria in un dato momento. Gli analisti raccolgono il polline su una barra appiccicosa ed esaminano i loro risultati al microscopio. Un conteggio di polline esprime il numero di granuli di polline in un metro cubo di aria.

Lavare via il polline

Le piogge, in particolare una pioggia prolungata o una breve ma intensa pioggia, scrub essenzialmente l'aria del polline. Le gocce di pioggia sono più grandi e più pesanti dei grani di polline. Le gocce che cadono a terra con la forza di gravità prendono polline con loro. Le piante sono anche più prolifiche nel rilasciare polline durante il clima caldo e secco, piuttosto che durante un temporale o anche durante i periodi più freddi. Il rilascio più pesante si verifica in genere durante le prime ore del mattino dalle 5:00 alle 10:00.

Problemi a lungo termine

Le piogge più pesanti in autunno e all'inizio dell'inverno possono effettivamente aumentare i livelli di polline nella primavera successiva. Gli alberi, tra cui cedri e querce, aumentano la produzione di polline in risposta alle maggiori precipitazioni all'inizio dell'anno. Le forti piogge primaverili fanno sì che alcune specie di erba diventino abbondanti produttori di polline poiché le erbe crescono più rapidamente.

Altri allergeni

Il polline non è l'unico irritante per chi soffre di allergie. I sintomi sono più o meno gli stessi per quelli allergici alle muffe, che sono più frequenti durante i periodi più freddi e piovosi. "'Una volta che sei pronto per essere allergico a qualcosa, hai una maggiore possibilità di diventare allergico ad altre cose, e purtroppo, non hai bisogno di una dose completa per ottenere tanta sofferenza," secondo il Dr. Leonard Bielory, direttore della divisione di allergia e immunologia presso l'Università di Medicina e Odontoiatria del New Jersey, parlando con The New York Times.

Condividi Con I Tuoi Amici