Il freddo ti fa dormire?

Il freddo ti fa dormire?

Una macchina delicata, il corpo reagisce sottilmente all'ambiente senza nemmeno accorgersene per la maggior parte del tempo. A volte, però, l'effetto di stimoli come il freddo può produrre cambiamenti nel corpo che sembrano più evidenti. Ad esempio, alcune persone sostengono di sentirsi addormentati quando diventano freddi. Tuttavia, una correlazione tra l'essere freddo e il sentirsi assonnato non equivale necessariamente alla causalità.

TL; DR (Troppo lungo, non letto)

Potrebbe esserci una correlazione tra le temperature fredde e la sensazione di sonnolenza, ma essere freddi non causa tecnicamente stanchezza. Tuttavia, se ti capita di sperimentare l'ipotermia, la condizione può gradualmente farti sentire affaticata e alla fine portare a perdita di coscienza e coma.

Omeostasi a temperatura

L'omeostasi della temperatura è la capacità del corpo di mantenere una temperatura tra 96,8 gradi Fahrenheit e 100,4 gradi Fahrenheit. Quando il tuo corpo inizia a perdere calore e la tua temperatura interna cala, inizi automaticamente a tremare e sviluppa un forte istinto per spostarti da qualche parte più caldo. Il più delle volte, il raffreddore è un problema minore. Ma se la temperatura interna scende sotto i 95 gradi Fahrenheit, potrebbe verificarsi una lieve ipotermia, che può causare sonnolenza.

Ipotermia lieve

Il normale intervallo di temperatura corporea è ottimale per le reazioni biochimiche essenziali. Man mano che la temperatura cala, anche solo di un paio di gradi Fahrenheit, il tuo cervello non funziona in modo efficiente. Potrebbero verificarsi problemi come rallentamento del tempo di reazione, compromissione del giudizio e stanchezza. I segni sono sottili e una persona che soffre di questa lieve ipotermia potrebbe non capire che sta accadendo. La caduta di temperatura si verifica gradualmente, quindi la sonnolenza si insinua. Situazioni comuni in cui le persone possono manifestare ipotermia lieve includono stare fuori a temperature fredde tutto il giorno o fare lunghi viaggi su una moto con tempo freddo.

Ipotermia moderata e grave

Quando una persona è nei primi stadi dell'ipotermia, rabbrividisce a un ritmo relativamente normale. In ipotermia moderata, a una temperatura interna inferiore a 95 gradi Fahrenheit, i brividi diventano violenti, la stanchezza peggiora e la persona diventa confusa e goffa. A meno di 89,6 gradi Fahrenheit, la persona diventa così assonnata che non sono in grado di muoversi e scivolano nell'incoscienza e nel coma.

Ritmi circadiani

A volte le persone possono accusare di sentirsi assonnate per il freddo, mentre in realtà il freddo e la stanchezza sono dovuti a un ritmo circadiano. Questa è una variazione naturale di temperatura e sonnolenza nell'arco di 24 ore. La stanchezza e il freddo non si provocano in questo caso. Invece, l'orologio biologico della persona ha naturalmente causato la caduta della temperatura corporea. Questo accade generalmente nelle prime ore del giorno. Potresti calcolarlo fino al gelo del mattino e un po 'di sporcizia.

Inoltre, le persone si sentono generalmente più fredde quando sono sdraiate e sono più inclini a sdraiarsi quando si sentono assonnati. Quindi, chiaramente, ci sono alcune coincidenze che possono essere in gioco.

Condividi Con I Tuoi Amici