Abitudini di accoppiamento di scimpanzé

A meno che non siano fermati da un maschio protettivo, la maggior parte degli scimpanzé femminili seleziona numerosi partner.

Lo scimpanzé comune (Pan troglodytes) e il suo parente stretto, il bonobo (Pan paniscus) sono i parenti più stretti di Homo sapiens oggi vivo. Come gli umani e altri primati, gli scimpanzé sono animali sociali, formando comunità relativamente stabili ma fluide, con maschi, femmine, adulti e adolescenti che vivono in prossimità per periodi prolungati. Rispetto alle loro controparti umane, gli scimpanzé tendono ad essere più promiscui e andare più a lungo tra le nascite; sia gli scimpanzé maschili che quelli femminili impiegano una maggiore varietà di strategie riproduttive rispetto agli umani.

Maturazione sessuale

Gli scimpanzé raggiungono la pubertà all'incirca nella stessa età degli umani. Gli scimpanzé maschi diventano sessualmente maturi tra i 9 e i 15 anni, mentre le femmine subiscono i loro primi periodi mestruali a circa 10 anni, con un ciclo mestruale di circa 36 giorni. Il gonfiore anogenitale nelle femmine segnala la loro fertilità invadente. Al contrario degli umani, gli scimpanzé femminili rimangono infertili per circa due o quattro anni dopo il loro primo ciclo mestruale, sebbene in questo periodo copulino con aplomb; questo periodo di latenza è probabilmente un adattamento per garantire la sicurezza, in quanto le donne sono in genere migrate verso una nuova comunità in questo periodo.

Gerarchie e concorrenza

I maschi delle comunità di scimpanzé sono organizzati in modo più o meno lineare dall'alto al basso, con un maschio "alfa" in alto. Il maschio alfa ha solitamente tra i 20 e i 26 anni e possiede un'intelligenza insolita e abilità fisica. Le femmine hanno una loro gerarchia un po 'più fluida e tutte le femmine sono sottomesse a tutti i maschi. I maschi pattugliano abitualmente i confini delle loro comunità e attaccano ferocemente gli intrusi maschi dalle altre comunità che incontrano lì. Le femmine considerate più attraenti dal punto di vista sessuale attraggono solitamente una serie di maschi multipli, e l'alfa tra loro a volte cerca di impedire ad altri di accoppiarsi con lei fino a quando non può prendere il suo turno. Le femmine adolescenti possono spostarsi tra le varie comunità di scimpanzé.

Strategie e modelli

Come negli umani, non c'è un particolare periodo dell'anno in cui le femmine siano più fertili o in estro. Detto questo, all'interno di una comunità, una percentuale più alta di femmine è in estro quando l'offerta di cibo è più abbondante. Le femmine si accoppiano con una moltitudine di maschi quando sono al massimo della fertilità, a meno che non siano impediti da un maschio dominante. Infatti, i maschi alfa possono impedire agli altri maschi di accoppiarsi anche con le femmine a cui non è interessato. Gli scimpanzé manifestano anche l'accoppiamento consensionale, in cui un maschio e il suo compagno lasciano una comunità per giorni o settimane, così come l'accoppiamento extra-gruppo, in cui le femmine si accoppiano segretamente con i maschi fuori dalla comunità.

Coercizione sessuale

Gli scimpanzé maschi, come altri mammiferi maschi, esibiscono modelli di comportamento verso le femmine che disarmano la resistenza delle femmine all'accoppiamento. Questi comportamenti possono includere la forza fisica e qualificarsi in termini umani come stupro o violenza sessuale, oppure possono essere più sottili o indiretti, come quando i maschi si impegnano in attività che separano le femmine dagli altri maschi. La coercizione sessuale diretta include un maschio che tiene per sé una femmina ovulatoria, il che limita la competizione spermatica. Una forma indiretta di coercizione sessuale è che i maschi uccidono i bambini piccoli che è abbastanza sicuro che non siano i suoi. Questo può essere uno sforzo per spronare la madre a diventare nuovamente fertile in modo che possa accoppiarsi con lei. Anche gli scimpanzé femmine uccidono i bambini di altre madri scimpanzè.

Condividi Con I Tuoi Amici