Ciclo vitale dei batteri

Ciclo vitale dei batteri

Il ciclo di vita dei batteri è costituito dalla fase di latenza, dal log o dalla fase esponenziale, dalla fase stazionaria e dalla fase di morte. I fattori che influenzano la crescita batterica hanno un forte impatto su questo ciclo.

Fase di latenza

I batteri non crescono durante la fase di latenza. Tuttavia, si adattano al loro ambiente e metabolizzano, cioè producono vitamine e aminoacidi necessari per la divisione. Iniziano a fare copie del loro DNA e, se l'ambiente fornisce molti nutrienti, la fase di latenza potrebbe essere molto breve. Quindi i batteri procederanno alla fase successiva della loro vita.

Log o fase esponenziale

Durante il registro o la fase esponenziale, i batteri si moltiplicano rapidamente, anche in modo esponenziale. Il tempo necessario per raddoppiare una cultura si chiama "tempo di generazione" e, nelle migliori condizioni, i batteri più veloci possono raddoppiare in circa 15 minuti. Altri batteri impiegano giorni.

All'interno di un batterio, la copia del DNA si sposta sul lato opposto della membrana. Il batterio si separa creando due "cellule figlie" identiche che iniziano a dividersi di nuovo. Questo processo è chiamato fissione binaria.

Fase stazionaria

Durante la fase stazionaria, la crescita dei batteri diminuisce. A causa dell'accumulo di rifiuti e della mancanza di spazio, i batteri non possono mantenere la clip del log o la fase esponenziale. Se i batteri si spostano in un'altra cultura, tuttavia, la rapida crescita può riprendere.

Death Phase

Durante la fase della morte, i batteri perdono ogni capacità di riprodursi, che diventa la loro campana a morto. Come il registro o la fase esponenziale, la morte batterica può verificarsi rapidamente quanto la loro crescita.

Fattori che influenzano la crescita

La temperatura, l'acidità, le fonti di energia e la presenza di ossigeno, azoto, minerali e acqua influenzano tutti la crescita batterica, influenzando così il ciclo di vita dei batteri. Le condizioni ottimali di crescita dipendono dai batteri. Gli psicofili, ad esempio, prosperano in condizioni artiche mentre gli ipertermofili crescono meglio in ambienti caldi, come le prese d'aria oceaniche. Gli alalifili richiedono ambienti altamente acidi, mentre i neutrofili preferiscono luoghi che non sono né acidi né basici. Naturalmente, questi sono solo due dei molti possibili esempi.

Condividi Con I Tuoi Amici