Vantaggi e svantaggi dei rilevatori a infrarossi

I rivelatori a infrarossi consentono agli utenti di visualizzare il calore generato da un oggetto. I rilevatori trovano impiego in molti sforzi umani, dalle azioni militari alla raccolta di dati dai satelliti. La tecnologia a infrarossi consente agli utenti di visualizzare le lunghezze d'onda della luce invisibili all'occhio umano, fornendo agli utenti maggiori informazioni a scapito del colore e la capacità di distinguere oggetti caldi simili l'uno dall'altro. Lo scienziato William Herschel ha scoperto la radiazione infrarossa nel 1800 dopo aver sperimentato un termometro, sebbene da allora la tecnologia sia diventata molto più sofisticata.

TL; DR (Troppo lungo, non letto)

I sensori a infrarossi possono rilevare lunghezze d'onda normalmente invisibili all'occhio umano, come la radiazione di calore, che può essere utile quando si cerca di determinare la temperatura di un oggetto o quando si cerca di vedere qualcosa di invisibile. Detto questo, non riescono a percepire i colori, e può essere difficile distinguere tra diversi oggetti nel loro campo visivo quando sono vicini e ad una temperatura simile.

Come funzionano i sensori a infrarossi?

Come la luce visibile, la radiazione infrarossa ha una serie distinta di lunghezze d'onda, anche se la radiazione infrarossa non può essere vista da un occhio umano nudo. Tutti gli oggetti sopra lo zero assoluto emettono radiazioni infrarosse, legate alla temperatura superficiale dell'oggetto. Per rilevare l'energia a infrarossi, gli scienziati creano lenti specializzate usando una varietà di materiali come quarzo, zaffiro e silicio e specchi fatti di altri materiali come l'alluminio e l'oro, ciascun materiale corrisponde a una specifica lunghezza d'onda dell'infrarosso. Se una temperatura è abbastanza calda, tuttavia, l'oggetto può anche rilasciare la luce visibile. Diversi sensori raccolgono i dati a infrarossi, a seconda della tecnologia utilizzata. Questo processo può quindi mostrare il calore relativo degli oggetti all'interno del campo visivo del rivelatore (una telecamera, per esempio). La tecnologia può quindi trasformarla in una foto o un video o rappresentarla in tempo reale. La pratica della termografia utilizza sensori a infrarossi ad alta potenza per determinare la temperatura assoluta di un oggetto.

Pro di scanner a infrarossi

Poiché gli scanner a infrarossi possono osservare oggetti senza usare la luce, trovano impiego in numerose situazioni. I vigili del fuoco possono usarli in scenari fumosi, solitamente a fuoco, in cui la visibilità tradizionale è impossibile. Gli scienziati possono utilizzare potenti sensori a infrarossi per rilevare oggetti interstellari. Allo stesso modo, i rivelatori possono captare cose che gli umani non possono vedere, come il gas invisibile che fuoriesce dai tubi. Possono anche "vedere" attraverso diverse sostanze, assumendo che lo scanner sia abbastanza potente o che il muro, per esempio, sia abbastanza sottile.

Contro di scanner a infrarossi

Un po 'ironicamente, uno dei punti di forza della tecnologia di scansione a infrarossi causa anche un punto debole. Poiché non utilizzano la luce visibile, gli scanner a infrarossi non possono produrre un'immagine che mostri colore (a parte i colori scelti per rappresentare diverse batterie). Allo stesso modo, questa tecnologia non è in grado di distinguere tra oggetti vicini o che si oscurano l'un l'altro quando sono di calori simili.

Condividi Con I Tuoi Amici